mercoledì 21 gennaio 2009

E lo stress da mancanza di lavoro?

 Dopo i buoni pasto, arrivano i buoni psicologo. Può sembrare uno scherzo, ma non lo è: alcune aziende stanno sperimentando Oltralpe l'idea di pagare ai loro dipendenti alcune sedute di psicoterapia. Per curare stress, malesseri, difficoltà sul luogo di lavoro. Problemi che riguarderebbero il 5 per cento dei lavoratori transalpini. 

Il resto su

5 commenti:

3my78 ha detto...

E mi sa che non è un problema solo dei cugini.

Unforgiven82 ha detto...

Negli States le grandi aziende hanno chi si occupa dello stress dei dipendenti (questo almeno vale per i "colletti bianchi"). Non so in Italia, ma io prima di pensare alla salute mentale dei lavoratori mi preoccuperei di tenerli in vita...sai com'è...visto il numero di morti bianche che abbiamo più che uno psichiatra servirebbe un reparto di chirurgia d'urgenza...

la signora in rosso ha detto...

Magari lo psicologo servisse solo a curare lo stress (per carità grave, non voglio diminuire la sua importanza) ora dovranno mettere specialisti che aiutano tutte le depressioni e tentativi di suicidi dovute a mancanza di lavoro o licenziamenti, che a detta dei media sono in aumento

coscienza critica (italiani imbecilli) ha detto...

Ma pensa te!!!
Basterebbe diminuire le aspettative di lavoro e vivere in una dimensione più umana.
Ciao :-)

luly ha detto...

Arturo, questa è davvero bella!:)
Notte.

Bookmark and Share

Free Blogger Templates by Isnaini Dot Com and Architecture. Powered by Blogger