martedì 28 giugno 2011

La mozzarella in carrozza


I tunnel, la velocità, gli ultras del SI e quelli del NO, una valle, le pallottole, i massi, i TIR e l’autostrada, la mozzarella in carrozza e i pendolari ad aspettare il regionale, l’amianto c’è l’amianto non c’è, forse avremmo dovuto, la decrescita e la crescita, il PD e il PD di cui, il mulo Tonino e la poesia di Nichi, si deve fare, non ve la faremo fare. Serve! Non serve! I soldi ci sono, i soldi non ci sono.
Mi fermo che mi gira la testa, invece farei delle domande. Queste per esempio.
Alta velocità Torino Milano:
  1. Volume traffico passeggeri
  2. Costo medio dei biglietti
  3. Previsione rientro dei costi
  4. Linee regionali soppresse
  5. Quanto si è ridotto il traffico automobilistico sulla A4
  6. Benefici sul territorio attraversato
  7. Mobilità effettiva tra Torino e Milano
Le risposte ci direbbero molto sull’utilità dell’alta velocità, almeno sull’idea di alta velocità: funziona?

Aggiungerei che la questione TAV potrebbe diventare un caso per ripensare alle forme di democrazia partecipata.  Pochi non possono più decidere per tutti. 
Andando oltre gli schieramenti.

1 commenti:

marcoboh ha detto...

che poi la torino-lione già c'è da più di cent'anni: linea modernizzata più volte, a doppio binario, sicura e confortevole.
e adatta per il trasporto dei camion su treni-navetta.
ma, soprattutto, quasi vuota.

Bookmark and Share

Free Blogger Templates by Isnaini Dot Com and Architecture. Powered by Blogger